Scuola Atmanyoga Ravenna, Centro di Atman Yoga e meditazione Vipassana
Fabio Valis maestro di meditazione nella scuola dii atman yoga di Ravenna
Scuola Atmanyoga Ravenna di meditazione e yoga, in Via corti alle mura, 26 - 48100 RA
Libro scritto da Fabio Valis sulla spiritualità yoga, con le 30 asana, i 7 pranayama e le 15 meditazioni
Introduzione alle origini della disciplina spirituale dello yoga
Yoga Sutra gli aforismi sullo yoga di Patanjali commentati dal maestro Fabio Valis
benessere yoga
Gli effetti benefici della meditazione sulla salute e le onde cerebrali
coscienza, scienza e yoga
Lo Yoga della Scuola Atmanyoga di Ravenna. Origini, storia, caratteristiche, valori spirituali, pratiche di meditazione
le 10 tavole yoga
Video yoga tutorial gratuiti e asana yoga per elevare la kundalini attraverso i chakra
Corsi di meditazione Vipassana trascendentale, Atman Yoga, Kundalini Yoga e seminari di meditazione per insegnanti Yoga
Corso di Atman Yoga e Raja Yoga con Meditazione Trascendentale
Seminario di yoga kundalini e chakra con gli insegnamenti dello yoga tibetano
Seminari di yoga onirico tibetano per il sogno lucido
corso yoga mudra e chakra
Corso di meditazione e spiritualità yoga per insegnanti
corso meditazione vipassana trascendentale
meditazione mindfulness per stress e ansia
meditazione del cuore
meditazione del flusso
meditazione karmica del ricordo delle vite passate
meditazione trascendentale del terzo occhio
meditazione con campane tibetane
Le vacanze di yoga in agriturismo inToscana e i ritiri spirituali per meditare in estate 2017
La Scuola Atmanyoga Ravenna promuove eventi in Romagna per la consapevolezza olistica e lo yoga
Fabio Valis maestro di meditazione nella scuola dii atman yoga di Ravenna
Scuola Atmanyoga Ravenna di meditazione e yoga, in Via corti alle mura, 26 - 48100 RA
Libro scritto da Fabio Valis sulla spiritualità yoga, con le 30 asana, i 7 pranayama e le 15 meditazioni
Corsi di meditazione Vipassana trascendentale, Atman Yoga, Kundalini Yoga e seminari di meditazione per insegnanti Yoga
Le vacanze di yoga in agriturismo inToscana e i ritiri spirituali per meditare in estate 2017
le 10 tavole yoga
La Scuola Atmanyoga Ravenna promuove eventi in Romagna per la consapevolezza olistica e lo yoga
Logo della Scuola Atmanyoga del maestro Fabio Valis aperta nel 1996 a Ravenna

Scuola Atmanyoga

di Meditazione e Yoga

Tel. 340.5140439

info@atmanyoga.it

Via corti alle mura 26

RAVENNA

Seminario yoga e karma delle vite precedenti

MEDITAZIONE KARMICA

SEMINARIO del ricordo delle vite passate


Con questo Seminario di Meditazione Karmica ti guiderò attraverso vari livelli nella rimembranza di passate memorie, sarà un viaggio esistenziale del ricordo che si srotola nel fiume del tempo trascorso dell'anima in questa forma umana fino a risalire alle vite precedenti e oltre.    




Una Vita

Il racconto lega insieme i ricordi risvegliati di più meditazioni sulle vite passate


C’era uno yogi che stava entrando in meditazione, ancora non immaginava cosa avrebbe scoperto. Naturalmente pace, era sempre presente, in verità era l’unica presenza reale, la medesima pace, tra mare e cielo, tra pini costieri e dune sabbiose, tra Sole e gabbiani. Pace senza forma, né tempo, né pensiero. Ma quella volta iniziò ad apparire una storia:

… C’era un uomo titubante, lo si vedeva in differenti scene esitare nell'assumere ruoli di responsabilità anche quando le situazioni richiedevano un suo impegno di comando, preferiva defilarsi e lasciare che fossero altri a prendere decisioni direttive. Conduceva una vita appartata, marginalmente presente nelle varie organizzazioni di carattere sociale; forse, si diceva, aveva una naturale indole anarchica. Ad un certo punto della sua storia ciò divenne un nodo che impediva la sua evoluzione, c’era un blocco nelle energie e nella consapevolezza, ed era in stallo... 

Fabio Valis maestro yoga

Fabio Valis maestro yoga e meditazione di Ravenna

Scuola Atmanyoga Ravenna

Scuola Atmanyoga Ravenna

Lo yogi era ancora seduto sulle dune con lo sguardo che riposava lontano sull'orizzonte del mare, sapeva che egli era quell'uomo di cui stava vedendo la storia marcata di indecisioni. La visione si materializzò: 

 … Gli zoccoli di centinaia di magnifici stalloni berberi alzavano nuvole di polvere, ma quelle nuvole non erano nulla in confronto a quella tempesta di sabbia che si dirigeva verso di loro proveniente da sud, la sua armata di cavalieri fu attraversata da un sottile fremito. I cuori esausti palpitarono sotto la corazza. “Comandante cosa dobbiamo fare?” Erano settimane che cavalcavano nel deserto, avrebbero già dovuto attaccare e saccheggiare Alessandria, sconfiggere quei nemici e impadronirsi del suo favoloso bottino. La sua eroica spada bramava sangue, lui voleva che i suoi uomini vedessero in lui  un condottiero dalle grandi braccia d’acciaio, invece, dov’era Alessandria? Tutti sapevano che sarebbe stata una furia di battaglia e tutti erano pronti a vincere o morire, ma nessuno era pronto a quello, a scomparire nell’abisso piatto del deserto senza lasciare traccia, senza memoria, senza lotta, senza il maledetto nemico, senza la visione di Alessandria. Nessuno era pronto a quello. Il vuoto.

“Comandante cosa facciamo?” Dopo giorni la tempesta di sabbia si quieta. Ed il Sole tiranno continua a divorare acqua, provviste, cavalli e uomini. La sua armata non avrebbe più potuto vincere, ma non importava, doveva arrivare ad Alessandria e guidare l’attacco, morire di spada, doveva quell’onore ai guerrieri che l’avevano seguito, doveva portarli fuori da quel nulla.

Continuavano a morire, una scia di cadaveri senza senso in un viaggio senza senso verso una città di polvere. Da quanto non beveva? C’erano ancora spade al suo seguito? Tutto ruotò all’improvviso ed il grande muso  del cavallo sovrastò il suo. Abbandonato a terra ebbe un unico chiaro pensiero e fece il voto: “mai più guerra, in essa nulla ha senso, è solo vuoto e smarrimento, con la spada non si conquista niente di reale, in che disastro ho portato tutti voi, uomini coraggiosi e fiduciosi, se avessi compreso prima, pace, pace, pace, mai più comando, mai più responsabilità”.  E fu il buio.    


… Oceano dovunque intorno circonda il bastimento con il suo inquieto moto. Lo sbattere al vento delle enormi vele di tela e il mio sguardo in alto all’albero maestro è l’impronta più impressa nella mia antica memoria.

Il lungo difficile e sconfortante viaggio ha come unica ricompensa consolatoria il posar nuovamente i piedi a terra e sentirsi per una volta ancora un uomo concreto. Dopo questa missione vana alla scoperta dell’altra parte del mondo incontrerò la morte nel viaggio di ritorno, così placidamente almeno non ho dovuto soffrire l’alienazione di un altro navigare nell’interminabile mare. Così il desiderio di tornare a casa è soddisfatto e prima del previsto ho già preso rinascita nella terra da cui partii. La Scozia mi accolse e mi conobbe come fornaio, un omaccione grosso e placido nell’intelletto e nelle buone maniere, ma sommessamente inquieto con il suo segreto ricordo di un mare ignoto, vissi i miei anni in casa tra la famiglia e il mio forno, fui ben voluto per il mio pane compatto e ricco di forza che tanto sostegno e nutrimento ha dato.

Il desiderio di cambiamento e novità mi riportò in questo mondo rivestito dalle attitudini di un musicista di violino in una Vienna, ove nuovi fermenti di pensiero e di espressività si accendevano nella glorificazione di un classicismo orgoglioso di sé. Fu una vita di squilibri e precarietà tra entusiasmi e insicurezze, tra successi e miserie, tra dogmatismo e ricerca, fino a una scomparsa casuale tra infarto o suicidio, che poi è la stessa cosa.

Forse senza grandi rimpianti un altro giro è stato fatto.

Vedete quanto vi sto raccontando? vedete, come sto vedendo io, il filo di questa vita tra una vita e l’altra? Tornai portando con me una maggiore attenzione per la società che avevo attorno, volendo cambiare non solo le mie condizioni e prospettive di vita, ma pure quel mondo ristretto nelle maniere, chiuso nella mente, ma ormai così vasto da abbracciare la Terra.

Passai da una rivoluzione all’altra fino alla guerra civile in Spagna insieme agli anarchici. Ma tutto questo coinvolgimento in passioni sociali mi riempì di amarezza per le grandi pene che si vivevano in ogni lotta: era tempo di cambiare per dare un nuovo corso alle attitudini in me generate.

Con una attenta vista interiore sentii che dovevo essere medico: avrei portato avanti il servizio per sconfiggere le sofferenze che affliggono l'esistenza, avrei raggiunto una condizione sociale stimata ed agiata e da questa sicurezza borghese mi sarei potuto proiettare con tutta la mia inquietudine e curiosità nella ricerca scientifica sui fondamenti della vita.

Mi mancava ora da compiere un ultimo passo oltre la visione razionalistica del mondo, un tuffo in un vasto oceano, verso un Essere, una Conoscenza, una Beatitudine, già percepite con meravigliata fede tante, tante vite prima, quando ero già qui, prima della storia scritta della civiltà...  

 

Il Sole era tramontato alle spalle dello yogi mentre una grande onda di pace avvolgeva lo spazio della spiaggia intorno; un punto di coscienza stabile osservava il filo karmico che dal condottiero nel deserto arrivava fino a lui; ora con una nuova comprensione di sé poteva mantenere quel suo alto voto di pace e tornare ad avere il coraggio di accettare la sua responsabilità.


Fabio Valis, Il Libro Yoga per l' Anima.

  

Corsi di meditazione e yoga

Corsi meditazione e Yoga Ravenna

Eventi yoga e per meditare

Praticare yoga in vacanza in Toscana e Romagna
Logo centro yoga e meditazione Ravenna

Le 10 Tavole Yoga per meditare

Ravenna olistica eventi

Ravenna Olistica eventi

Scuola Atmanyoga di Fabio Valis

Via Corti alle Mura 26, Ravenna

E-mail: info@atmanyoga.it

Telefono 340.5140439